Amos Oz: premio Salone internazionale del libro 2010

Amos Oz è senza dubbio uno dei più grandi scrittori israeliani viventi. Autore di saggi, romanzi e libri per bambini, Amos Oz è riconosciuto come una delle voci più importanti della letteratura mondiale ed è diventato una figura di primo piano del movimento israeliano per la pace.

Quest’anno l’Italia gli ha consegnato due importanti riconoscimenti: il Premio Napoli 2010, per Scene della vita di un villaggio, e la prima edizione del Premio Salone Internazionale del Libro 2010, assegnatagli dal voto elettronico dei visitatori ed editori della manifestazione italiana, davanti a Paul Auster e Carlo Fuentes. «Il fatto che i miei libri siano stati scelti non da una giuria di esperti ma dai lettori del Salone di Torino ne fa il più bello dei premi letterari che ho ricevuto».

Oltre ad essere autore di romanzi e saggi, Oz è giornalista e docente di letteratura alla Università Ben Gurion del Negev, a Be’er Sheva.

Oz ha scritto 18 libri in ebraico e circa 450 articoli e saggi. Le sue opere sono state tradotte in circa 30 lingue. Ha ricevuto il premio più prestigioso del suo Paese: il Premio Israele per la letteratura nel 1998, anno del cinquantesimo anniversario dell’indipendenza di Israele. Nel 2005 ha ricevuto dalla città di Francoforte il Premio Goethe alla carriera, un premio prestigioso assegnato in passato a Sigmund Freud e Thomas Mann. Nel 2007 ha ricevuto il Premio Principe delle Asturie per la Letteratura. Nel 2008 ha ricevuto il Premio Heinrich Heine della città di Düsseldorf.

Senti la puntata di Pagina 3 -Radio 3 – con intervento di Amos Oz: popupaudio.html?t=07%2F11%2F2010%20-%20Oggi%20a%20Pagina3&p=07%2F11%2F2010%20-%20Oggi%20a%20Pagina3&d=&u=http%3A%2F%2Fwww.rai.it%2Fdl%2Faudio%2F1289216548237oggi_a_pagina32010_11_07.ram

AC

www.libon.it

About these ads

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: