Archivio per la categoria ‘Sunday Book Review’

The Uncoupling, Meg Wolitzer

15 luglio 2011

In The Uncoupling, Meg Wolitzer trae spunto dalla commedia di Aristofane Lisistrata: il perno della trama è lo sciopero sessuale delle donne protagoniste. Tutte le donne, da quelle appena affacciatesi alla soglia della fertilità e della vita sessuale, a quelle per cui il sesso è un lontano e piacevole ricordo, chiudono bottega (“closes up shop”).

L’antica commedia è ambientata in Atene, il recente racconto invece a Stellar Plains (N.J.). Qui le donne lavorano o studiano alla Eleanor Roosevelt High.

Ci sono notevoli differenze tra le due trame. Nella prima, le donne protagoniste decidono di astenersi, anzi di scioperare dal sesso, finché i loro uomini, impegnati nella guerra del Peloponneso, non firmino la pace che metta fine agli scontri e permetta il loro rientro a casa. Nella seconda, invece, non si trova nessun obbligo morale o inderogabile presa di posizione, più semplicemente le donne sono attraversate da un vento freddo che ne indurisce le carni e ne fiacca il desiderio.

La causa dello scivolamento in questa gelida situazione è il corso di recitazione della Eleanor Roosevelt High. L’insegnante sceglie il Lisistrata. Le giovani studentesse devono studiare il testo della grande commedia attica antica. Ore e ore di studio, infine le ragazze entrano nella parte così bene da non trovare più il significato e la ragione dell’amplesso.

 

Il testo è tratto dal Book Review, settimanale del New York Times

Le immagini sono illustrazioni di Anna Godeassi

 

Il libro

Meg Wolitzer, The Uncoupling, Riverhead Books, New York City, 2011

 

 

L’autrice

 

 

 

 

La libreria

 

 

 

 

 

 

AC

The Boy in the Moon, Ian Brown

9 maggio 2011

The Boy in the Moon è il nuovo libro del giornalista Ian Brown, pubblicato da St. Martin’s Press e recensito dal domenicale del New York Times: Sunday Book Review.

Il testo è un racconto in prima persona. L’autore (padre) e il figlio (Walker) ne sono i protagonisti. L’autore è padre di un figlio affetto da una rara malattia: la sindrome Cardio Facio Cutanea (CFC). Quindi il racconto descrive le difficoltà portate da questa sindrome: molteplici e probanti al massimo grado. Una su tutte, la mancata comprensione del padre verso i comportamenti del figlio.

L’autore procede conducendo il lettore attraverso una serie di interrogativi inerenti alla condizione sociale di Walker e a questioni riguardanti il suo stato clinico-sanitario. Potrà migliorare nel tempo la malattia? Potrà lui essere in qualche modo istruito? Sarà mai istituzionalizzata, riconosciuta e sostenuta la condizione di coloro che convivono con questa (o con un’altra) malattia? Ma madre e padre pongono a se stessi queste domande. E la risposta per ora è: “No”.

Di seguito un estratto dell’articolo di Roger Rosenblatt pubblicato sul Sunday Books Review in data 5/5/2011

His face is distorted, with an over-large brow, sloping eyes and a thick lower lip. He cannot speak. He cannot eat solid food, and takes in formula through a tube from a feedbag powered by a pump. The tube runs through a hole in his sleeper into a valve in his belly. When Walker’s own punches begin to awaken him, his father must disconnect the tube and lift the 45-pound boy out of his crib, carry him down three flights of stairs and try to coax him back to sleep. He also must change Walker’s ballooning diaper, as the boy is not toilet trained, and prevent him from smearing excrement every­where. He then feeds him a bottle and tiny doses of Pablum. The kitchen is covered with the film of Pablum dust. Brown’s tasks are performed as quietly as possible so as not to disturb his wife, Johanna, and Walker’s older sister, Hayley. In the first eight years of Walker’s life, neither parent slept two uninterrupted nights in a row.

Il libro

Ian Brown, The Boy in the Moon, St. Martin’s Press, New York City, 2011

L’autore

La casa editrice

St. Martin's Press

La libreria

AC