Spinoza scuote il mondo della filosofia…

L’edizione delle Opere di Spinoza dei Meridiani Mondadori, storica collana di classici sin dagli anni Sessanta, curata da Filippo Mignini e Omero Proietti, pare essere piena di errori concettuali e di traduzione. A denunciare l’episodio dopo anni di studio e analisi del testo è Walter Lapini, docente di Lingua e Civiltà Greca presso l’Università di Genova. Il j’accuse è spiegato e documentato in un pamphlet edito da Il Melangolo intitolato Spinoza e le inezie puerili con il quale chiede espressamente il ritiro del Meridiano.

“È un grave episodio di sciattezza editoriale – spiega ad Affaritaliani.it l’autore. Uno dei casi purtroppo sempre più frequenti in cui una pubblicazione che dovrebbe essere semplicemente ritirata dal commercio viene promossa al rango di ‘evento culturale’, vuoi grazie alle autovalutazioni delle anteprime e dei back covers, vuoi grazie al plauso di certi media, vuoi infine grazie alla disinvoltura di certi recensori che prima recensiscono e poi semmai leggono”. Ma il problema sembra non essere solo di contenuti: “In particolare il Trattato Teologico-Politico contenuto nel volume è un caso eclatante di traduzione gravemente ed estesamente erronea che viola le regole elementari e ginnasiali della grammatica”.

 

AC                                                    LibOn.it

 

Fonte: Affariitaliani.it


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: