Archive for 15 febbraio 2011

La società eccitata, Christoph Turcke

15 febbraio 2011

 

 

La società eccitata. Filosofia della sensazione è un’acuta riflessione sul sensazionalismo in cui viviamo immersi, e che ci rende sempre più avidi di stimoli. Autore Christoph Turcke.

Il sovraeccitamento sensoriale è ormai la nostra condizione normale di esseri senzienti. Quella odierna si può definire una “società del sensazionale”: irrequietezza, movimento vorticoso, scuotimento hanno spostato la soglia stessa del percepibile. Siamo massa eccitata ed eccitabile.

 


Questa società, l’estrema propaggine della società dello spettacolo di cui parlavano Guy Debord e i situazionisti, ha trasformato il sensazionale in regime di vita, oltre che in industria.

La sovraesposizione agli stimoli, producendo assuefazione a ciò che impressiona, magnetizza e sconvolge, ha inciso profondamente sull’assetto antropologico, e la lingua ha registrato lo smottamento sociale: la sensazione, da fenomeno percettivo è diventata sinonimo di shock.

 


Lo sguardo critico di Turcke si volge all’indietro nella storia, risale alla modernità dal Rinascimento all’illuminismo, a oggi, per mostrare come la situazione odierna sia la conseguenza di una evoluzione secolare.

 


 

Le immagini pubblicate appartengono al blog di Privalia

 

Il libro

Christoph Turcke, La società eccitata. Filosofia della sensazione, Bollati Boringhieri, Torino, 2011

 

 

L’autore

 

Christoph Turcke SITO università di Lipsia

 

 

 

 

 

AC

Annunci

J. D. Salinger: A Life, Kenneth Slawenski

15 febbraio 2011

 

J. D. Salinger: A Life è la biografia del grande scrittore americano di Kenneth Slawenski. Esce per Random House.

È l’ultima biografia sull’autore, ma non sarà l’ultima. Non ci potrà mai essere una biografia definitiva di Salinger. La sua vita e soprattutto il tesoro sotterraneo dei suoi scritti inediti, rilascerà sempre materiale utile a un nuova indagine.

 

A un’ulteriore riscrittura della sua esistenza. Ciò di cui possiamo essere certi è che a lui non sarebbe piaciuta quest’ultima opera biografica: precisa, indagante e celebrativa.

 

Quello che sappiamo è che la prima parte della sua vita fu spesa per cercare di apparire ed essere noto, mentre la seconda fu segnata dall’ossessione per rendersi invisibile. Per sparire. Nel rifiuto della società dei consumi.


 

Il lavoro di Slawenski è stato reso difficoltoso dal precedente di Ian Hamilton, autore di In search of J. D. Salinger. Biografia resa celebre dai suoi strascichi giudiziari. Quando Salinger venne a sapere della sua pubblicazione, con il suo corredo di lettere private e scritti inediti, chiamò a giudizio la Random House.


L’iniziale sentenza della corte distrettuale a favore di Hamilton e Random House, fu annullata in appello. Con grandi ripercussioni sulla legge americana del diritto d’autore. Hamilton dovette parafrasare tutti gli inediti originali pubblicati nella sua opera.

 

 

L’articolo del New York Times: Sunday Book Rewiew

Il libro

Kenneth Slawenski,  J. D. Salinger: A Life, Random House, 2011

La casa editrice

Random House: Bringing You the Best in Fiction, Nonfiction, and Children's Books
AC