The Tiger’s Wife, Tea Obreht

 

The Tiger’s Wife è il primo romanzo di Tea Obreht, edito da Random House. Argomento sono le guerre balcaniche degli anni ’90 del secolo scorso. Tea Obreht le trasporta sulla pagina attraverso racconti allegorici e fiabe. Così le guerre balcaniche diventano storie luminose e fantastiche, con cui guardare  alla loro complessità culturale e sociale.

 


Il narratore delle storie raccontate è Natalia Stefanovic, una giovane dottoressa che vive con la madre e i nonni in una città balcanica (di cui non si conosce il nome) all’inizio del XXI secolo. Natalia è cresciuta con i racconti del nonno, le passeggiate al suo fianco e le visite allo zoo della fortezza dell’antico sultano. Lungo le passeggiate la favella del nonno si scioglieva in un fiume di parole piene di luce. Un esempio è la storia della donna conosciuta come la moglie della tigre.

In The Tiger’s Wife Tea Obreht utilizza le fantasiose parole del nonno, suo personaggio, come nastri di seta a fasciatura della vita di Natalia, scarna e segnata dai forti attriti politici e sociali del suo tempo.

 


Durante l’adolescenza di Natalia, la guerra torna nei Balcani. Lo zoo chiude, viene imposto il coprifuoco. I ragazzi sprofondano nell’illegalità che pervade la città. Natalia segue un giovane contrabbandiere di armi e abbandona le parole del nonno.

Una notte, in una delle folli corse al fianco del ragazzo,  in una buia strada, Natalia vede un elefante esule del vecchio zoo della fortezza…

 

Le immagini visualizzate sono illustrazioni di Monika Aichele

 

 

Il libro

Tea Obreht, The Tiger’s Wife, Random House, 2011

 

 

L’autore


 

 

La casa editrice

Random House: Bringing You the Best in Fiction, Nonfiction, and Children's Books

La libreria

 

 

 

 

AC


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: