Encyclomedia, Umberto Eco

 

 

Encyclomedia è un progetto editoriale multimediale ideato da Umberto Eco.

 

Idea e progetto

L’idea di partenza è quella di realizzare un’opera a carattere enciclopedico che aiuti ad avere il senso delle distanze storiche, a stabilire rapporti di contemporaneità tra eventi di natura diversa e che consenta di ricostruire fenomeni di lunga durata, dinamiche sociali e culturali, comportamenti della vita quotidiana.
Il progetto della Storia della Civiltà Europea, nato nel 1993 insieme a Horizons Unlimited, antesignano di un’editoria multimediale di qualità, raggiunge solo oggi il suo compimento editoriale – è in preparazione il volume sull’antichità – e la sua maturità tecnologica, organizzando i propri contenuti in ogni formato disponibile per ogni tipo di pubblico.

Il comitato scientifico

Il comitato scientifico è composto da: Laura Barletta, Marco Bazzocchi, Marco Bettalli, Maurizio Bettini, Eva Cantarella, Gilberto Corbellini, Pietro Corsi, Riccardo Fedriga, Giuseppe Ledda, Roberto Leydi (†), Luca Marconi, Giovanni Manetti, Lucio Milano, Anna Ottani Cavina, Cecilia Panti, Giuseppe Pucci, Ezio Raimondi, Eleonora Rocconi, Aldo Schiavone e Lucio Spaziante. Oltre ai membri del comitato scientifico che hanno curato il piano editoriale nelle rispettive aree tematiche, scrivendo numerosi saggi, hanno collaborato alla stesura dell’opera oltre 300 autori, tra i migliori studiosi e ricercatori italiani.

 

 

 

1. Encyclomedia Publishers

È il progetto editoriale che produce contenuti sia per la libreria sia per i nuovi supporti digitali, avvalendosi della collaborazione di alcuni tra i più noti studiosi italiani e internazionali, con le nuove opportunità offerte dallo sviluppo dell’editoria digitale. I contenuti sono pensati per offrire ai lettori una scelta ampia e complementare di formati e supporti: libri, ebook, nuovi prodotti editoriali per smartphone, i-phone, i-pad, e-reader e web.

 

2. Encyclomedia scuola

Una grande opera interdisciplinare che sviluppa un progetto enciclopedico di natura intertestuale con i metodi dell’ipertesto e della rete.

Scarica la presentazione

Scarica il power point

 

 

 

Le immagini visualizzate sono illustrazioni di Anna Godeassi

 

 

I libri di  Encyclomedia, Umberto Eco

 

Dall’anno Mille al XIII secolo: un tempo di rinascita, un balzo di civiltà. I comuni cercano una propria autonomia dal potere imperiale, si sviluppano le città, aumentano le terre coltivate e le attività artigianali e commerciali. L’Europa si popola di cattedrali, vere e proprie enciclopedie del sapere e della fervida immaginazione medievale. Fra gli splendori arabi e normanni, il tempo delle Crociate e del Regno di Gerusalemme nutre un’epica di dame e cavalieri destinata ad influenzare per sempre la poesia, l’arte, il teatro. Abelardo ed Eloisa discutono intanto di amore e filosofia, si traduce Avicenna e si studia Platone accordando il pensiero cristiano con quello pagano.

 

Dal 476 all’anno Mille: dopo la caduta dell’Impero Romano assistiamo al tramonto del mondo antico e al lento formarsi di un nuovo amalgama con i popoli barbari, al diffondersi del cristianesimo, alla costruzione del rapporto complesso con l’Islam, tutti elementi attraverso i quali si iniziano ad abbozzare i tratti dell’Europa che verrà. Uno sguardo totalmente nuovo, limpido, vivace e insieme profondo, per leggere vicende ed eventi lontani, ma a noi vicini in molti imprevedibili modi.

Sfoglia il libro

 

È lo spazio umano e geografico che la Cronaca del Templare di Tiro ci racconta (…). I cristiani d’Outremer vivono, operano e combattono lì. Ma sono diversi dagli altri cristiani, quelli d’Europa. Che non comprendono la loro vita e i loro problemi. Che si ostinano a non comprenderli. Che si ostinano, in ultima analisi, a non comprendere la loro diversità: perché troppo impegnati ad affermare e difendere la propria identità rifiutando quella altrui: come già fanno proprio con gli ebrei, gli eretici, i musulmani… Dall’introduzione di Eva Cantarella

 

 

La polifonia del pensiero medievale passa per i monasteri, le biblioteche, le università, la struttura della lectio e della quaestio; e poi il commento come genere filosofico, le teologie, gli aristotelismi e le censure intellettuali e, ancora, la scienza, la pluralità dei mondi, la politica, le pratiche e le teorie della medicina e della musica. Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri e Riccardo Fedriga hanno raccolto molti fra i più importanti medievisti italiani insieme ai più interessanti giovani studiosi per comporre una visione ampia e plurale del pensiero medievale che attiene, anche, all’etica espressa dai laici, cavalieri, goliardi, poeti.

Questo libro contiene una password personale con la quale il lettore ha accesso a contenuti multimediali integrativi esclusivi su http://www.encyclomedia.it.

Sfoglia il libro

 

 

 

Una storia della società, dei costumi, dei modi di vivere e di pensare la religione, le relazioni sociali, il cibo, il corpo, la salute e la malattia, la povertà e la ricchezza, il viaggiare e l’abitare, il diritto e le strutture che lo traducono in esperienza della giustizia e dell’iniquità. In questa ricca serie di saggi brevi viene restituito l’intreccio inestricabile fra le condizioni di vita, le aspirazioni, le paure di uomini e donne comuni e gli eventi che hanno occupato il primo piano della scena.

Questo libro contiene una password personale con la quale il lettore ha accesso a contenuti multimediali integrativi esclusivi su http://www.encyclomedia.it.

Sfoglia il libro

 

 

 

 

 

La libreria

 

 

 

 

 

AC

 


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: