Manuale di legge islamica, Al Muwatta (Einaudi)

Al Muwatta’. Manuale di legge islamica  (pubblicato da Einaudi), con cui Malik Ibn Anas ha fondato una scuola giuridica islamica, è stato scritto con lo scopo di dare un compendio della legge, del rituale e della pratica per questioni non esplicitamente trattate o risolte dal Corano.

Altri lavori simili furono scritti negli stessi anni, ma il successo del Muwatta’ risiede nella sua capacità di farsi comprendere da un pubblico largo e di essere più facilmente consultato rispetto a opere che sono oggi andate perdute. Il Muwatta’ raccoglie quasi tremila unità costituite dai detti del Profeta, tradizioni risalenti ai compagni o e ai suoi successori, ordinandole per argomento.

L’edizione che viene ora tradotta comprende trentuno capitoli. La prima parte contiene capitoli che riguardano i cosiddetti pilastri dell’islam e quindi della ritualità islamica (preghiera, elemosina rituale, digiuno, ritiro spirituale, funerali, Jihad, giuramenti e voti, macellazione degli animali). Questa prima parte giunge a circa metà dell’opera e introduce altri temi centrali: diritto ereditario e matrimoniale, diritto commerciale.

Altre questioni occupano la parte conclusiva: testimonianze relative all’esercizio del giudizio giuridico e di diritto penale insieme ad ampie discussioni sull’istituto della schiavitù e sulle pratiche alimentari.

L’enorme fortuna di questo libro ha attraversato il mondo islamico e il Muwatta’, qui tradotto per la prima volta in italiano, è tuttora il testo base della legge islamica in gran parte del Nord Africa.
Un libro fondamentale per capire in profondità la cultura islamica, affondando nelle sue più antiche origini, al di là della disinformazione che spesso domina in questo campo.


Il libro

Ibn Anas Malik, Al Muwatta. Manuale di legge islamica, Einaudi, Torino, 2011

La casa editrice

La libreria

AC


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: