Go the fuck to sleep, Adam Mansbach

 

 

 

Questo è un brano dell’improbabile bestseller Go the fuck to sleep di Adam Mansbach, ovvero Perdiana ti decidi a dormire!?:

 

The eagles who soar through the sky are at rest /And the creatures who crawl, run and creep. / I know you’re not thirsty. That’s bullshit. Stop lying. / Lie the fuck down, my darling, and sleep.

 

 

Traduzione? Meglio di no. Diciamo soltanto che è una poesiola per bambini, e che però è meglio che i bambini non la sentano mai: soprattutto la piccina che l’ha ispirata, la dolce Vivien oggi treenne. A dire il vero la brutta parola del titolo è schermata da una serie di x. Cosa significa? Potremmo delicatamente tradurla con ‘accidempoli’ o ‘perdiana’. Ma in realtà è una brutale parolaccia.

Quanti genitori esasperati dall’insonnia del pargolo, cioè propria, hanno pensato o persino pronunciato frasi, ehm, molto energiche e colorite per incitarlo ad addormentarsi?

 

Uno soltanto però ne ha fatto un poemetto di una trentina di pagine, che scimmiotta le tradizionali “rime della buonanotteriempiendole di improperi. La ninnananna del vaffa. Invece dei sensi di colpa ha avuto un inaudito successo.

 

The flowers doze low in the meadows / And high on the mountains so steep. / My life is a failure, I’m a shitty-ass parent. / Stop fucking with me, please, and sleep.

L’autore insegna alla Rutgers University e ha scritto un paio di romanzi passati inosservati. Le sue rimette brutte ma liberatorie hanno cominciato a raccogliere fan su Facebook, poi a circolare via mail e a risalire le classifiche prima ancora di essere pubblicate da un editore anch’esso improbabile specializzato in narrativa nera e sudamericana, e ora miracolato.

 

 

Grandi gruppi offrono milioni per accaparrarsi il titolo (e magari i successivi: Mangia la verdura, cacchiarola!). Canongate ha opzionato i diritti per l’Inghilterra e la Fox quelli cinematografici. L’audiolibro sarà letto da Werner Herzog.

Morale della favola? Non c’è. Ma la favola sì che c’è, per quel papà.

 

 

 

Il testo è un articolo di Giovanna Zucconi apparso a pagina X di Tuttolibri in data 18/06/2011

Le illustrazioni sono di Francesca Gallina

 

 

 

 

Il libro

Adam Mansbach, Go the fuck to sleep, Akashic Books, New York, 2011

 

 

 

L’autore

 

 

 

L’illustratore

 

 

 

 

La libreria

 

 

 

 

AC


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: